Sveglia, recluta! Sei o non sei uno scrittore errante? Ecco, allora datti una mossa, perché da oggi inizia la tua prima vera missione! Già, perché questo articolo fa ovviamente parte di Forum Mission, la categoria dedicata agli scrittori che vogliono integrarsi nelle comunità virtuali. Poiché nella pagina di benvenuto ho già ampiamente spiegato i motivi per cui un appassionato di scrittura dovrebbe iscriversi a un forum, d’ora in avanti darò per scontato che tu l’abbia letto e ti sia convinto delle mie ragioni. Hai qualche obiezione? Beh, tienila per dopo, adesso hai un compito da svolgere!

Prima di iniziare, un piccolissimo chiarimento: io utilizzo i termini “forum”, “community” e “comunità virtuale” come sinonimi. In realtà non è detto che lo siano sempre, ma nel mio blog non ci sarà alcuna differenza (a meno che non sia esplicitamente specificato). E ora che sai anche questo, sei pronto per partire! Are you ready? Three… two… one… go!

- Preparati a separare i forum! -

Scherzavo, in realtà prima di cominciare ti devo dire una cosa. Devi sapere che nella bozza originale di questo articolo era presente l’immagine di un manga con una ragazza in mutande, ma ho preferito ometterla per non urtare l’animo sensibile di chi mi credeva una donna diversa. Quindi temo che non la inserirò più, a meno che un giorno il numero di visite non inizi a scendere in modo vertigininos… ehm, volevo dire, a meno che non prenda una botta in testa.

Ma ora basta distrazioni, recluta! Il quartier generale ti ha affidato una missione. Adori scrivere, ma il mondo delle comunità virtuali è per te sconosciuto quanto lo è la lingua italiana per Totti. La prima cosa da fare, dunque, è trovare il luogo migliore in cui iniziare la propria vita da utente. Attenzione, parlo di luogo migliore e non di luogo ideale perché quest’ultimo non esiste: internet, da questo punto di vista, funziona esattamente come la realtà. Accetta comunque di buon grado questa verità e inizia la tua ricerca. Il tuo alleato principale, che sicuramente conoscerai già, si chiama Google: digitando parole inerenti alla scrittura e ai forum, infatti, lui ti mostrerà un elenco di possibilità. Visitare le varie comunità è fondamentale per aiutarti nella scelta. Non accontentarti del primo risultato trovato: non è necessariamente il migliore, è solo quello indicizzato meglio. Certo, è logico pensare che per poter definire qualcosa “migliore” servano dei criteri di giudizio. Ed è qui che entro in gioco io, che dal mio quartier generale ti fornisco tutte le indicazioni utili per proseguire il tuo percorso e trovare la meta. Suvvia, ormai anche i bambini di cinque anni respirano aria di avventura!


Messo da parte il bambino prodigio, torniamo alla missione. La prima cosa che devi guardare è, ahimé, quanto un forum è frequentato. Questo lo dico con un po’ di amarezza, in quanto mi è capitato di vedere ottime community con tre utenti in croce e community scadenti ma piene di gente. Non sempre dunque la quantità è sinonimo di qualità, ma d’altra parte frequentare un forum deserto non ti servirà a niente. Mal che vada, se proprio una comunità ti piace tantissimo pur avendo poco da offrire, puoi scegliere di iscriverti lì in un secondo momento. Ma ora non facciamo confusione: prima completa la tua missione, poi pensa al resto. Per cui tu entra in un forum a caso, osserva la lista degli utenti connessi (di solito si trova in fondo alla pagina iniziale) e controlla le date degli ultimi commenti postati (i commenti in un forum si chiamano “post”, mentre le discussioni “topic” o “thread”). Ovviamente devi sempre tener conto dell’orario e della giornata: se entri alle quattro di notte è normale non trovare nessun utente connesso; al contrario, se entri alle nove di sera e non c’è nessuno significa che quel forum è morto (a meno che non sia Ferragosto o Capodanno). Ma quanti utenti devono esserci affinché un forum possa dirsi frequentato? Per saperlo bisogna usare l’intuito, anche perché esistono persone connesse che non amano lasciare commenti (in gergo, “postare”). In ogni caso, se in un forum non sono presenti post risalenti al giorno stesso o al massimo a due giorni prima, difficilmente sarà attivo. Per generalizzare, dunque, consiglierei di considerare “candidato” un forum dove in serata si trovano almeno dieci persone online (ma più sono meglio è). Una volta seguito questo consiglio, avrai già scartato una buona quantità di community.

Ma attenzione, scrittore errante! Ho detto che i forum frequentati sono candidabili, non che devi iscriverti immediatamente! Non avere fretta, ci sono altre missioni da portare a termine prima che tu sia in grado di individuare il più vicino alle tue esigenze! Quindi adesso riposo, recluta, la tua missione è completata!


- Gli amanti dei cani mi uccideranno -

Facciamo un riepilogo, giusto per chiarire eventuali dubbi. Per trovare un forum di scrittura frequentato è necessario:

1) aprire google;

2) digitare termini inerenti ai forum di scrittura;

3) entrare nei vari risultati trovati, senza limitarsi al primo;

4) controllare la lista degli utenti connessi (di solito in fondo alla pagina iniziale) e in base all’orario e alla giornata valutare quanti ce ne sono. Se verso le nove di sera non c’è nessuno, il forum è deserto. Se ci sono almeno dieci utenti connessi, può andare;

5) controllare le date degli ultimi commenti lasciati (i cosiddetti “post”): se alcuni di questi risalgono al giorno stesso o al massimo ai due giorni precedenti, il forum è abbastanza attivo;

6) eliminare dalla “lista dei candidati” tutti i forum che non hanno queste caratteristiche. Se un forum pur avendo pochi utenti sembra bellissimo, tenerlo da parte come eventuale seconda scelta.

Bene, il tuo addestramento è iniziato con il piede giusto. Ti avviso già che la prossima missione sarà più complicata, quindi preparati psicologicamente. Come allenamento ti consiglio di visitare con più frequenza i forum che ti ispirano di più. Attenzione, ho detto visitare, non iscriverti. È vero che un utente esperto, leggendo questo articolo, potrebbe chiedersi “ma perché uno non può iscriversi dove gli pare”? Ha ragione, è abbastanza frequente per un navigatore del web postare in un forum qualunque e abbandonarlo il giorno dopo. D’altronde iscriversi non è sposarsi, si può lasciare qualunque luogo senza dover render conto a nessuno; io stessa l’ho fatto più volte. Perché dunque insisto tanto? Beh, il motivo è sostanzialmente questo: non voglio che una persona inesperta rischi di dare una cattiva impressione in un forum valido. Un utente che non sa come muoversi spesso finisce per creare confusione (scrive male, fa doppi e tripli post, apre mille topic al giorno, fraintende ciò che gli viene detto, invia cinquanta messaggi privati a tutti, ecc), di conseguenza né lo staff né gli altri utenti lo considerano affidabile o simpatico. Diverso è il discorso per chi ha già esperienza, ma i miei articoli di Forum Mission non sono rivolti a queste persone. In conclusione, se informarsi prima di agire non costa nulla, buttarsi non ha senso. Non ha senso perché non conviene a nessuno e porta spesso a conseguenze estreme. Purtroppo non tutti la pensano come me, difatti esiste gente che non si informa nemmeno prima di firmare un contratto che prevede di sborsare migliaia di euro. È probabile che tornerò su questo argomento (nello specifico mi stavo riferendo all’editoria a pagamento), quindi nel mio piccolo cercherò di dare il mio contributo informando gli aspiranti scrittori. Ma prima di parlare di editoria c’è ancora molta strada da fare e nuove missioni da affrontare, per cui meglio andare per ordine. Alla prossima!

- Uno screen di Alien. Secondo alcune fonti potrebbe rappresentare un editore a pagamento che entra in contatto con uno scrittore ingenuo -

Annunci